Le acquisizioni come opportunità di crescita aziendale

acquisizioni Acquisitions for business growth

Al giorno d’oggi la globalizzazione dei mercati impone di aumentare la dimensione e di internazionalizzare l’azienda per difendere le posizioni raggiunte sul mercato nazionale che spesso è maturo o addirittura in contrazione. Diventa cruciale allora potere aggredire nuovi mercati, che spesso offrono migliori opportunità di crescita, specie se ciò è accompagnato da un allargamento della gamma dei prodotti/servizi offerti e, soprattutto, dall’acquisizione di nuove tecnologie e processi produttivi. Di non minore importanza infine, la necessità di beneficiare di migliori economie di scala. Le acquisizioni possono rappresentare una importante opportunità.

La crescita di una azienda può avvenire per linee “interne” o “esterne”.
Mentre la crescita per linee interne avviene in maniera equilibrata, omogenea, lenta e graduale e richiede un piano di investimenti ben congegnato e spesso oneroso nonché una certa capacità imprenditoriale, quella per linee esterne consiste nell’aumentare le proprie dimensioni di mercato esternamente (anziché internamente ampliando le proprie strutture aziendali) e nel realizzare sinergie effettuando una o più operazioni straordinarie come fusioni o acquisizioni di aziende (intere o parte di esse).

Perché procedere per acquisizioni?

Aumentando le dimensioni della propria azienda per mezzo di acquisizioni si possono ottenere vantaggi quali:

  • Accelerazione del percorso di crescita;
  • Diversificazione del rischio;
  • Più agevole ricorso al mercato dei capitali;
  • Aumento del valore dell’azienda rendendo l’azienda autonoma e vendibile.

La crescita per linee esterne è una soluzione molto più semplice e veloce rispetto alla crescita c.d. organica. Rimane però necessario tenere presenti e presidiare alcuni profili rilevanti, quali problemi organizzativi relativi all’aggregazione tra aziende diverse, che se non affrontati correttamente possono portare alla crisi dell’intera struttura aziendale.

Tale tipologia di crescita inoltre può scontrarsi con la normativa antitrust italiana ed europea, dovuto al rischio di “concentrazione”. Tali normative, infatti, impediscono esplicitamente le concentrazioni che hanno per oggetto o per effetto la limitazione o l’impedimento in maniera durevole della concorrenza. In questi casi, infatti, l’atto che realizza la concentrazione (come la fusione o l’acquisizione) dev’essere comunicato all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Autority) la quale può eventualmente opporsi a tale concentrazione per i motivi suddetti.

Dal momento della scelta del target (azienda da acquisire) al momento della esecuzione degli accordi presi, è fondamentale affidarsi a professionisti del settore al fine di condurre le più indicate indagini (c.d. due diligence) nonché di condurre trattative e impostare meccanismi di governance aziendale che rispettino e tutelino le prospettive di crescita.

Per maggiori informazioni e dettagli: info@studiolap.it o clicca qui

Read More
Calendar
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Giu    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Social